VINO E SALUTE: IL PARERE DEGLI ESPERTI, WINEUP SU GAZZETTA.IT

Il vino è una bevanda molto amata e di origine antichissima. Ma quanto vino si può bere al giorno per non causare disturbi alla salute? Ecco le giuste quantità che fanno bene all’organismo. Il vino - meglio se rosso - è alleato non solo della salute, ma anche e soprattutto dell'economia. "Sono molti i produttori locali che puntano sulla produzione di vini d'eccellenza e di qualità. Si pensi al Sassicaia Bolgheri, o al Trento doc. Le bollicine che fanno bene il singolo, ma anche il gruppo di persone". 

Sì al vino, ma occhio alla quantità: quelle indicate, anche dal OMS e fondazione veronesi, sarebbero 2 bicchieri per gli uomini e uno per le donne. Da consumare durante un unico pasto. No all'eccesso, che porterebbe inequivocabilmente alla disidratazione del sistema nervoso, fino alla comunemente nota "sbornia". 

Sì dunque al piacere: "il vino è convivio, l'arte del gusto e dello stare insieme condividendo i prodotti ottimi del nostro territorio, per questo consiglio sempre vini di qualità, anche nella mia piccola bottega del gusto: dal Rosso Conero delle Marche, fino al Sassicaia toscano, passando per i bordolesi e i vini speciali delle isole come l'Etna bianco (e rosso). Il vino rosso poi, contiene molti antiossidanti famosi per le proprietà uniche di anti-invecchiamento". Conclude l'esperto. 

Il vino rosso contiene fitoestrogeni benefici. Bere vino nelle giuste quantità fa bene ed evita il rischio tipico dovuto all’abuso di alcol.

Scopri i nostri vini, leggi l'articolo completo su gazzetta.it - 

Scopri la nostra enoteca online, clicca qui