Carboidrati: ecco i miti da sfatare, l'intervento della Dott.ssa Beretta

Continua la nostra rubrica alimentazione e dieta mediterranea. Navigando in rete, sui social e altri portali, è facile confrontarsi spesso con fake news soprattutto legate al mondo della nutrizione. I carboidrati non fanno male e non fanno ingrassare, ciò che conta è lo stile di vita e l'attitudine. Affrontiamo meglio l'argomento la Dott.ssa Francesca Beretta dello Studio Beretta, Biologa e Nutrizionista. 

"La prevenzione e la promozione di stili di vita sani è l’arma più valida per combattere le malattie croniche. I comportamenti, i pensieri e i sentimenti che più direttamente influenzano il nostro peso corporeo sono una parte sostanziale della nostra vita: un approccio alla gestione del proprio peso finalizzato alla modificazione dello stile di vita comporta un lavoro a tutto campo attraverso l’alimentazione, l’attività fisica, il modo di pensare e le relazioni sociali". 

Dottoressa, molti pensano che i carboidrati (o comunque i cereali raffinati) siano nocivi, facciano male e quindi ingrassare... 

"I carboidrati sona fonte energetica indispensabile per l’essere umano. Non possiamo e non dobbiamo rinunciare a questi alimenti. In più siamo nella culla del bacino Mediterraneo e alla base dell’omonima dieta ci sono i carboidrati…se la più celebre dieta del mondo li ritiene alla base un motivo ci sarà…"

Lei che cosa ne pensa da un punto di vista scientifico? 

"La differenza principaletra carboidrati raffinati e integrali è il tenore di fibre. Più fibre ci sono nei carboidrati integrale più le energie contenute al loro interno vengono rilasciate gradualmente. I carboidrati raffinati hanno un indice glicemico più alto quindi rilasciano più velocemente le energie dando un picco glicemico. Come in tutti gli ambiti non c’è un giusto o sbagliato assoluto. Ogni alimento va scelto in base al contesto: se sto per affrontare una passeggiata in montagna un risotto alla verdura tre ore prima dell’attività è l’ideale. Se in ufficio ho una settimana di fuoco e la sedentarietà sarà espressa ai massimi livelli…meglio orientarsi su una bella pasta al 100% farina di legumi perché al computer non mi venga l’abbiocco".  

Ossessione dieta e alimentazione; come insegna alle sue pazienti ad avere un rapporto più sano con il cibo?  

"Seguire una sana alimentazione è sicuramente uno degli elementi cardini di un corretto stile di vita: questo, non significa però soltanto dimagrire controllando la perdita di peso corporeo ma anzi, avere un’armonia con il cibo garantendo il corretto apporto giornaliero sia di macronutrienti come carboidrati, proteine e lipidi che di micronutrienti quali vitamine e Sali minerali senza tralasciare l’importanza di garantire giornalmente la corretta quantità di acqua". 

 Varietà: forse è questo il vero punto? La dieta mediterranea offre davvero molte opzioni... 

 "Credo fermamente nella varietà per due motivi:

  • 1 spaziare tra più alimenti completa il ventaglio delle vitamine e dei Sali minerali che dobbiamo introdurre con l’alimentazione. Ad esempio dico sempre ai bambini, e non solo, di assumere ogni giorno alimenti vegetali di almeno 5 colori diversi. Ad ogni colore sono associate differenti proprietà benefiche. Questa logica serve tantissimo anche per le diete antiaging poiché sono le vitamine che contrastano l’invecchiamento.
  • 2 ripetere sempre gli stessi alimenti porta ad esagerare con alcune sostanze. Gli italiani ad esempio abusano di caffè e olio d’oliva creando a lungo termine una cattiva tolleranza (gonfiore, cattiva digestione e altri).

In più per variare abbiamo la fortuna di vivere nella nazione che più offre a livello culinario…dalla Toscana impariamo a mangiare i legumi, dalla Liguria e Sicilia la verdura e il pesce, In Trentino il pane con tantissime farine integrali e semi oleosi è un must…(così puoi inserire i tuoi prodotti di punta) e potremmo continuare a elencare le specialità di ogni località". 

Cibo=nemico; forse in fondo è questo il tabù chiave, la gente pensa a nutrirsi perché deve, ma il piacere?

"Io ho scelto il lavoro di biologa nutrizionista per l’amore per il cibo e tante persone in eterno conflitto con esso spesso non si accorgono che il disagio alimentare è un sintomo, non è una causa. Una volta capiti i reali motivi di insoddisfazione anche l’alimentazione tornerà ad essere il puro piacere che dovrebbe essere. Il cibo stimola i centri del piacere nel cervello quindi. Il mio consiglio è stimolarsi sempre assaggiando nuove ricette". 

Carboidrati mon amour: ecco perchè non devono mai mancare... 

"I carboidrati non devono mai mancare, anni fa era molto di moda una dieta “fai da te” che ne arginava o addirittura ne azzerava il consumo con il risultato di avere persone che dopo aver perso circa 6Kg in un mese (perdevano tanta acqua e muscoli) il mese successivo ne riprendevano 12Kg senza poi riuscire più a migliorare poiché questa dieta bloccava il metabolismo. Se al nostro corpo non forniamo i carboidrati adeguati il metabolismo diventa risparmioso (perché si sente minacciato) quindi qualunque energia verrà assimilata al massimo, con il danno di soffrire la fame e la beffa di ingrassare.

Se invece spaziamo assumendo le fonti energetiche, in particolare i carboidrati in armonia con nostro consumo energetico manterremo sempre il peso forma". 

Si ringrazia la dott.ssa Beretta dello Studio Beretta, Biologa e Nutrizionista

Seguiteci sui social IG - FB

Scopri le nostre collezioni